Convertire la tua auto a GPL ti consente un risparmio di circa il 30% sul prezzo del carburante nonché notevoli vantaggi, tra cui l’incremento di coppia, la riduzione dei problemi al filtro antiparticolato e alla valvola EGR e ovviamente una notevole diminuzione dell’impatto inquinante dell’auto!

Chiama subito lo 059 573858 per fissare un appuntamento informativo e senza impegno o mandaci un messaggio col tuo numero di telefono e verrai contattato.

NOVITÀ: da oggi realizziamo impianti GPL anche su auto e furgoni DIESEL!

Vieni a scoprire come avere il tuo impianto da 60 euro al mese!

Forniamo manutenzione e assistenza agli impianti GPL e metano di tutti i marchi più importanti.

Da noi puoi trovare una vasta gamma di ricambi.

Impianto GPL

10 motivi per scegliere AG ed andare a GAS

1. Ecologia innanzitutto. Un ‘auto a gas -xe pi-xu ecologica e pu-xo circolare nelle citt-xa che hanno limitazione della circolazione.

2. Notevole risparmio rispetto alla benzina e nella maggior parte delle casistiche Diesel.

3. Prestazioni ed affidabilit-xa uguali al funzionamento a benzina.

4. E ‘ uno dei pochi impianti che viene installato in fabbrica da alcune case costruttrici mondiali di auto, per la sua qualit-xa , affidabilit-xa e sicurezza. Con i suoi tre anni di esperienza nel mercato europeo, -xe il prodotto pi-xu evoluto per la conversione a GPL delle autovetture a benzina.

5. Vasta gamma di auto trasformabili, grazie alla mappatura della centralina, personalizzata per ogni singolo modello.

6. Assistenza garantita in tutta Italia ed Europa da una rete di officine autorizzate (selezionate tra le migliori del settore) e rivenditori di zona.

7. Gli impianti AG sono corredati di una nuova assicurazione di un anno (con opzione per il secondo) che andr-xa a coprire la vostra auto da ogni problema dopo l ‘installazione.

8. Ottima resa anche nei consumi rispetto ai vecchi sistemi GPL, in quanto il sistema -xe sequenziale, fasato con iniettori come nei motori a benzina.

9. Gli incentivi statali, sempre pi-xu frequenti, sono un altro buon motivo per scegliere un impianto a gas.

10. Grazie alla nuova legge che regola la sicurezza nei parcheggi, le auto a gas possono essere liberamente parcheggiate anche in garage interrati ed in tutti quei luoghi dove fino a ieri era vietato.

Normativa sugli impianti GPL

Gazzetta Ufficiale N. 283 del 03 Dicembre 2002
MINISTERO DELL ‘INTERNO
DECRETO 22 novembre 2002

Disposizioni in materia di parcamento di autoveicoli alimentati a gas di petrolio liquefatto all ‘interno di autorimesse in relazione al sistema di sicurezza dell ‘impianto.
IL MINISTRO DELL ‘INTERNO

Vista la legge 27 dicembre 1941, n. 1570; Visto l ‘art. 1 della legge 13 maggio 1961, n. 469; Visto l ‘art. 2 della legge 26 luglio 1965, n. 966; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1955, n. 547; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 29 luglio 1982, n. 577, ed in particolare gli articoli 3 e 11; Visto il proprio decreto 1 febbraio 1986 recante ‘Norme di sicurezza antincendi per la costruzione e l ‘esercizio di autorimesse e simili ‘; Vista la serie 01 di emendamenti al regolamento ECE/ONU n. 67 recante ‘Prescrizioni uniformi relative alla approvazione di dispositivi di alimentazione dei veicoli a propulsione gas di petrolio liquefatto, ed alla omologazione di veicoli per cio ‘ che concerne l ‘installazione di impianti gas di petrolio liquefatto ‘; Viste le circolari del Ministero dei trasporti e della navigazione n. 82/1999 del 25 novembre 1999 e n. 63/2000, relative, rispettivamente, all ‘entrata in vigore della serie 01 di emendamenti al regolamento ECE/ONU n. 67 ed al differimento al 1 gennaio 2001 della data di applicazione obbligatoria in ambito nazionale; Ritenuto di dover disciplinare, nelle more di un aggiornamento della vigente normativa di sicurezza antincendio per le autorimesse, il parcamento di autoveicoli alimentati a gas di petrolio liquefatto all ‘interno di autorimesse in relazione al sistema di sicurezza dell ‘impianto; Acquisito il parere espresso dal Comitato centrale tecnico scientifico per la prevenzione incendi di cui all ‘art. 10 del decreto del Presidente della Repubblica 29 luglio 1982, n. 577, sulla base dell ‘attivita ‘ di sperimentazione e dei documenti di analisi del rischio sviluppati per l ‘occasione; Decreta: Art. 1. Parcamento di autoveicoli alimentati a gas di petrolio liquefatto all ‘interno di autorimesse in relazione al sistema di sicurezza dell ‘impianto 1. Il parcamento degli autoveicoli alimentati a gas di petrolio liquefatto con impianto dotato di sistema di sicurezza conforme al regolamento ECE/ONU 67-01 e ‘ consentito nei piani fuori terra ed al primo piano interrato delle autorimesse, anche se organizzate su piu ‘ piani interrati. 2. Le definizioni di piano interrato e di piano fuori terra sono riportate nel punto 1.1.1 dell ‘allegato al decreto ministeriale 1 febbraio 1986, rispettivamente alla lettera a) ed al primo periodo della lettera b). Art. 2. Condizioni di sicurezza delle autorimesse 1. Le autorimesse di cui al precedente art. 1 sono conformi al decreto ministeriale 1 febbraio 1986. Nel caso di autorimesse soggette ai controlli di prevenzione incendi e ‘ richiesto il rispetto delle procedure di cui al decreto del Presidente della Repubblica 12 gennaio 1998, n. 37. 2. All ‘ingresso dell ‘autorimessa e ‘ installata cartellonistica idonea a segnalare gli eventuali divieti derivanti dalle limitazioni al parcamento di autoveicoli alimentati a gas di petrolio liquefatto di cui al precedente art. 1. Il presente decreto entra in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana. E ‘ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.
Roma, 22 novembre 2002 Il Ministro: Pisanu


Torna a tutti i servizi